Skip to content

Diaz, l’Italia condannata ora cambi la legge sulla tortura

22 giugno 2017

La nuova umiliante condanna inflitta all’Italia dalla Corte europea per i diritti umani impone una risposta seria, democratica e coerente. Chi dice, di fronte a simile giudizio, che la risposta è dire sì, la settimana prossima, al testo di legge sulla tortura uscito dal Senato, intende in realtà spingere l’Italia fuori dal perimetro delle democrazie avanzate e soprattutto fuori dal perimetro disegnato dalla Convenzione per i diritti umani e dalla stessa Corte di Strasburgo.

g8-scuola-diaz-675La legge in discussione alla Camera ha solo l’etichetta di legge sulla tortura, ma non la sostanza, è anzi una legge che finirebbe per legittimare la tortura o almeno molti modi di praticarla (i più diffusi).

Lo sostengono i giuristi, giudici e testimoni di tortura firmatari dell’appello “Per una vera legge sulla tortura”, il commissario del consiglio d’Europa per i diritti umani e anche un gruppo di giuristi esperti di diritto internazionale nella loro lettera diffusa oggi per chiedere una legge degna di un paese civile.

 

Il parlamento, se vuole dare una risposta seria alla Corte europea per i diritti umani, deve fermare l’iter attuale della legge e riavviare la discussione, a partire dal testo della Convenzione Onu sulla tortura, che viene accettato in tutta Europa. Se il parlamento non è in grado di agire in questa direzione, dovrebbe responsabilmente rinunciare a legiferare per tutelare la credibilità del nostro paese e la dignità delle nostre forze di polizia, affidando il compito al prossimo parlamento.

Tutto il resto è inganno.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: