Skip to content

America first

31 gennaio 2017

L’altro giorno a Pescia, alla presentazione di “Era un giorno qualsiasi”, uno studente di scuola superiore, rientrato la sera prima dal Viaggio della memoria ad Auschwitz organizzato dalla Regione Toscana, ha esposto questa sua riflessione:

“Ad Auschwitz”, ha detto (parole non testuali ma quasi), “ho capito che il campo di sterminio è stato il punto finale di una storia cominciata quando qualcuno ha cominciato a gridare lo slogan ‘deutschland über alles’, che può essere tradotto con ‘prima la Germania, o prima i tedeschi’. Ora mi preoccupo quando sento dire ‘prima gli italiani’, o ‘America first’, o ‘les francais d’abord’…”

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: