Skip to content

Una memoria non addomesticata

17 settembre 2016

Nuova tappa del ciclo di presentazioni, stavolta alla libreria Lettera 22 di Viareggio. Bella serata, buona discussione sul tema resilienza/resistenza. Il tema è: la memoria delle stragi del tragico biennio 1943-45 può essere la base di una prospettiva di rifiuto della guerra?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il “canone” attuale colloca luoghi come Sant’Anna di Stazzema, a lungo rimossi dalla stessa storia civile d’Italia, lungo l’asse antifascismo-guerra-resistenza. Nulla da obiettare, naturalmente, se non la possibilità di aggiungere un elemento, appunto il rifiuto della guerra in quanto tale, pensando – in particolare – alle tante persone comuni (la maggioranza delle vittime delle stragi) che furono protagonisti di personali storie di resilienza e di resistenza non armata, temi cui da qualche tempo si è aperta la storiografia contemporanea.

Il rischio, per i “luoghi della memoria” come Sant’Anna di Stazzema, Monte Sole-Marzabotto e molti altri, è che vi sia un addomesticamento di fatto, in modo che il pensiero e la prassi politica corrente possano continuare indisturbati il loro percorso. Quei luoghi, invece, potrebbero/dovrebbero essere pungoli costanti e punti di riferimento per una dissidenza politico-culturale, in tempi come i nostri egemonizzati da una cultura di morte e di guerra che ci porta ad accettare con noncuranza conflitti continui, interventi militari, annegamenti di massa nel mar Mediterraneo.

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: