Skip to content

Leggere “Era un giorno qualsiasi” sotto il monumento di Sant’Anna

30 agosto 2016

Leggere “Era un giorno qualsiasi” a Sant’Anna di Stazzema, poco prima del tramonto e  proprio sotto il monumento che ricorda le 400  e più vittime della strage del 12 agosto 1944… La lettura, curata dalla cooperativa Giolli, è stata emozionante e molto bella, grazie a Massimiliano Filoni (alla voce) e Vanja Buzzini (all’arpa). Ne faremo un video professionale, per ora un assaggio del tutto amatoriale ripreso – come ben si vede, data la modesta qualità – con un semplice smartphone.

Qui sotto qualche fotografia, incluso uno sguardo alla lapide che porta incisi i nomi delle vittime identificate. Si legge Bianca Guadagnucci, ma si tratta di Elena Guadagnucci (all’anagrafe era registrata come Bianca Elena e nel rifacimento della lapide, dopo il crollo della vecchia a causa della tempesta di vento di quest’inverno, è rimasto solo il primo nome, in realtà inutilizzato. Un’imprecisione che spero di poter correggere).

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: