Skip to content

Dalla memoria delle stragi verso un nuovo pensiero

7 agosto 2016

Tomaso Montanari, storico dell’arte e persona assai sensibile al dibattito culturale e politico in corso nel paese, ha scritto per l’edizione fiorentina di Repubblica un bellissimo articolo dedicato a Sant’Anna di Stazzema e al libro “Era un giorno qualsiasi”, uscito da poco.

CL249x168_11360-1Tomaso ha colto molto bene il senso del discorso, cioè l’idea che un luogo come Sant’Anna di Stazzema – ma il discorso si può estendere a Monte Sole e agli altri luoghi simbolo della “guerra ai civili” praticata fra il ’43 e il ’45 in Italia – potrebbero e forse dovrebbero divenire la sede giusta per discutere e quindi mettere in discussione l’uso della violenza, la sottomissione dei corpi (anche in tempo di apparente pace), il modo di affrontare e risolvere i conflitti e anche le forme di resistenza e resilienza di fronte all’abuso di potere.

Si parla del libro mercoledì 10 agosto alla Versiliana di Marina di Pietrasanta. Qui tutte le informazioni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: