Skip to content

Addio Nanni Salio, maestro di nonviolenza

2 febbraio 2016

Nanni Salio
è scomparso ieri a Torino: non era un personaggio da prima pagina, ma è stato una figura di riferimento per il movimento dei nonviolenti e antimilitaristi. Ha fondato con altri il Centro studi Sereno Regis di Torino, un piccolo-grande presidio della cultura nonviolenta, tuttora assai poco accreditata nel panorama culturale e politico italiano.

Nanni-Salio-Kailash-600x503.jpgNanni Salio aveva la tempra dell’attivista-studioso: ha approfondito meglio di ogni altro il tema della difesa popolare nonviolenta; aveva uno sguardo aperto al mondo, il che gli permetteva di conoscere, confrontare, studiare le azioni e i movimenti sulla scala internazionale.
Pochi mesi fa, per un pezzo su Altreconomia dedicato allo stato di salute del movimento per la pace, mi aveva offerto l’analisi più acuta e più sferzante: “Io non credo che al momento esista un vero movimento per la pace. Esistono molte lodevoli iniziative ma restano frammentate. Manca una struttura organizzativa e logistica adeguata all’impegno che dobbiamo affrontare”.
Le sue molte attività e i testi che ha lasciato testimoniano la grande qualità del suo lavoro di militante. Fra i suoi recenti contributi, forse il più significativo è la postfazione al libro di Will Tuttle “Cibo per la pace” (Sonda). Nanni Salio, con quel testo, ha spinto il filo del ragionamento un poco più in là, spalancando una finestra di attenzione sulla questione animale, un tema di riflessione e di azione che il movimento nonviolento italiano ha sempre trascurato, nonostante le pionieristiche aperture dello stesso Aldo Capitini.

La postfazione si chiude così: “Le lotte prevalentemente nonviolente avvenute nel corso della storia (contro lo schiavismo, il sessimo, per i diritti delle donne, dei lavoratori, delle minoranze) sono una fonte preziosa di isipirazione e speranza per far compiere un passo ulteriore all’umanità e al mondo animale nella liberazione dalle catene e dalla malattia della violenza”.

 

QUI SOTTO IL MESSAGGIO DI MAO VALPIANA, PRESIDENTE DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO

Il Movimento Nonviolento piange la morte di Nanni Salio, maestro di nonviolenza. Restiamo senza una guida, perdiamo un punto di riferimento. Nanni se ne è andato troppo presto, ma ci consola sapere che ora è realmente nella compresenza alla quale lui stesso sempre si richiamava per sentire vivi gli amici che l’hanno preceduto, Domenico Sereno Regis, Gabriella Poli, Luca Magosso, Daci Stefancich, la sua amata compagna e moglie. Nell’occasione dell’addio terreno alla donna che gli è stata a fianco, Nanni utilizzò queste parole, che noi ora ripetiamo per lui: “Le tue ceneri stanno per rientare nel grande ciclo della vita e della morte, che per noi umani è avvolto nel mistero. Siamo polvere di stelle dell’immenso universo nel quale ritorniamo con le nostre ceneri. Forse un giorno, quando sarà giunta l’ora, qualche frammento delle mie ceneri si unirà alle tue, nel grande Tutto verso cui aneliamo e che non riusciamo a raggiungere consapevolmente”.
Nanni ha fatto e dato molto per la nonviolenza. E’ stato un teorico, intellettuale, studioso, analista, attivista, militante, organizzatore. Mite, schivo, compassionevole, coerente nel legame pensiero-azione. Per il Centro Sereno Regis ha dato l’anima, e ora la sua anima lì continuerà a vivere e ispirare tanti per proseguire il lavoro nonviolento.
Sta scritto nel Libro della Sapienza (3,1 – 4,7): “Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio, nessun tormento le toccherà. Il giusto, anche se muore prematuramente, troverà riposo”.

Nanni, il Movimento Nonviolento ti ringrazia per come hai speso la tua vita di uomo giusto.

Mao Valpiana

 

Annunci
One Comment leave one →
  1. mily permalink
    23 novembre 2016 21:14

    ❤ 😢 Pienamente d’accordo con la dichiarazione di Mao Valpiana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: