Skip to content

Il candidato Francuccio

7 aprile 2014

A questo link c’è il sito elettorale di Francuccio Gesualdi, candidato nel centro Italia per la Lista Tsipras alle Europee. Conosco Francuccio da diversi anni: il primo incontro, nella forma di un’intervista, fu nel 2000 o forse nel ’99. E’ stato ed è un maestro, un punto di riferimento, per il suo enorme lavoro nell’ambito del consumo critico, della critica al sistema economico capitalista, allo strapotere delle grandi imprese transnazionali.
Francuccio è stato, fra tante altre cose, fra i fondatori della Rete Lilliput, forse l’esperienza politico-associativa più interessante e originale dell’ultimo ventennio, ed è autore di alcuni libri fondamentali, come “Sobrietà” e “Le catene del debito”. Il primo è una riflessione/proposta sulla nuova economia da costruire; il secondo un’analisi del tema dei temi del momento, il giogo del debito, l’alibi che sta generando lo smantellamento dello stato sociale e degli apparati pubblici nonché la limitazione degli spazi di critica e di azione per il cambiamento.
Francuccio è un personaggio straordinariamente rigoroso, che ha imparato a collocarsi sempre dalla parte di chi sta sotto e non ha potere, alla scuola di don Milani, di cui fu probabilmente l’allievo prediletto (lui e il fratello Michele vivevano in casa del priore). Con Francuccio ho scritto qualche anno fa un libro-intervista, “Dalla parte sbagliata del mondo”, nel quale abbiamo ripercorso le tappe della sua vita e del suo straordinario e pionieristico impegno sociale.

 

cop_gesualdiNella sua visione di società, Francuccio (convinto che sia indispensabile pensare e sperimentare la società che vorremmo) fissa due priorità assolute: la necessità di soddisfare i bisogni essenziali di tutti; la dimensione pubblica dell’economia. La sua idea di economia non è basata sull’espansione dei consumi ma sulla sobrietà e la limitazione del superfluo, in una visione che prevede un forte coinvolgimento dei cittadini nelle scelte collettive e nel servizio pubblico. Francuccio è abituato a pensare in grande; immagina prospettive di lungo periodo, qualcuno dirà che sogna, ma così facendo segnala le direttrici essenziali anche per l’agire quotidiano, cioè la possibile via maestra da seguire.

 

Oggi che il sistema neoliberista traballa e quindi si inferocisce aggredendo senza infingimenti le stesse istituzioni democratiche, ripensare una società nuova, a partire da una nuova economia, è questione politica prioritaria. Francuccio, per esperienza e lucidità, oltre che per la sua carica creativa, è una persona preziosa, un punto di riferimento.
Ora Francuccio si candida per la Lista Tsipras ed è un peccato che nella formazione delle liste sia stato scelto di mettere ai primi posti come capilista – cioè quei candidati indicati agli elettori come particolarmente rappresentativi della lista – personaggi provenienti dal mondo della cultura, del giornalismo e dello spettacolo, con l’intento di catturare attenzione fra gli elettori e visibilità nei media.

 

listatsiA me pare un errore, sia perché questo espediente è stato fin troppo usato in passato ed è quindi assai logoro, sia perché ha il difetto di suscitare la sensazione che la Lista Tsipras – che pure si colloca nell’ambito della Sinistra europa – sia qualcosa di episodico e voluto da un gruppo di intellettuali illuminati ma con una consistenza politico-culturale limitata. Avrei preferito che in testa alla lista finissero Francuccio e altri personaggi di rilievo relegati nell’ordine alfabetico: ne avrebbe guadagnato il profilo politico della lista e la sua capacità di argomentazione (i capilista sono i più invitati a trasmissioni tv e occasioni del genere).
Ma questo ormai è. E del resto è del tutto aperta e incerta la questione del futuro politico della Lista Tsipras, o almeno – verosimilmente – di quella parte che vorrà proseguire nella costruzione di un’alternativa ai centrosinistra,schiacciati sulla filosofia neoliberista. Ma questo è un altro discorso.

 

Intanto Francuccio ci aiuta a mettere a fuoco la “questione europea” da un punto di vista forte e originale, come ben si vede leggendo i suoi contributi.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: