Skip to content

Genova G8, dieci condanne sproporzionate

12 giugno 2012

Fra i processi seguiti al G8 di Genova del 2001, quello contro un gruppo di manifestanti accusati di devastazione e saccheggio, è il più irritante per chiunque abbia un senso di giustizia minimamente pronunciato.

L’entità delle pene inflitte a persone accusate di atti che potremmo definire di teppismo, senza danno per alcuna persona, stride davvero con il senso comune. Sono condanne di otto-dieci-tredici anni, quindi non coperte da prescrizioni o indulti.

Il pensiero che gli agenti condannati in secondo grado per gli abusi commessi nella caserma di Bolzaneto (con casi di tortura) e alla scuola Diaz abbiano avuto pene di gran lunga inferiori, rende ancora più patente l’ingiustizia che si profila.

Sul caso dei manifestanti condannati, la Cassazione giudicherà il 13 luglio: è partita una campagna in loro favore che merita d’essere sottoscritta.

Un mio articolo sul sito di Altreconomia in merito al giudizio di Cassazione in corso sul processo Diaz: “Caso Diaz, la Cassazione alla prova di indipendenza”

 

E un’intervista a Radio Popolare

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: