Skip to content

I dati veri: Doria 22%, Orlando 16%, Pizzarotti 36%

22 maggio 2012

Un modo molto efficace per capire qual è lo stato di salute del sistema politico italiano è confrontare i voti ottenuti al ballottaggio da alcuni sindaci eletti ieri e il numero di cittadini con diritto di voto. Vengono fuori percentuali che indicano l’entità reale del consenso, quindi il grado di legittimazione del singolo sindaco, ma più in generale del sistema istituzionale.

Marco Doria a Genova è stato eletto con 114.245, voti, che corrispondono al 22,7% del corpo elettorale. A Palermo Leoluca Orlando, in apparenza riportato in Comune a furor di popolo, con percentuali ufficiali del 475 al primo turno e del 72% al ballottaggio, ha ottenuto 158.010 voti concreti, pari al 16,7% dei cittadini con diritto di voto. Fra i primi cittadini arrivati in Municipio con il consenso elettorale reale più largo, ci sono i nuovi sindaci di Lucca e Parma, ma è bene considerare che si fermano comunque, Tambellini a Lucca al 30,6%, Pizzarotti a Parma al 36%.

Chi canta vittoria è cosciente di quel che dice?

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: