Skip to content

Legge sulla tortura e agenti riconoscibili: le richieste di Amnesty

16 aprile 2012

Ecco una cosa concreta da fare, a undici anni dai fatti di Genova: firmare l’appello di Amnesty International, che chiede trasparenza alle forze di polizia e propone due misure concrete: l’introduzione di una legge sulla tortura e l’obbligo della riconoscibilità per gli agenti in servizi di ordine pubblico, con apposite etichette sulle divise. Amnesty lanciò questo appello un anno fa e ora lo ripropone: fra il 2001 e oggi, ci sono stati moltissimi casi – da Federico Aldrovandi e Gabriele Sandri, da Stefano Cucchi a Giuseppe Uva, Aldo Bianzino e molti altri – che dimostrano quanto sia urgente la necessità di una forte azione di prevenzione. Un’azione che la polizia di stato ha mostrato di non saper garantire.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: