Skip to content

I poteri forti sono troppo deboli: cresce l’autoritarismo

18 novembre 2011

Dagli Stati Uniti con lo sgombero di Occupy Wall Street e una raffica di arresti, alla molto turbolenta Grecia, fino alle cariche di ieri in Italia durante alcune manifestazioni, comincia a proporsi con forza il tema dell’uso della forza da parte dei (declinanti) poteri stabiliti verso i cittadini che protestano contro il sistema economico-finanziario e le drastiche misure anti sociali decise dai vari governi.

E’ prevedibile che nei messi prossimi in Europa la protesta popolare cresca, visti i progetti in corso sulle pensioni e sulla spesa sociale. La disoccupazione giovanile è sempre più diffusa e con essa la percezione che il futuro sia un orizzonte oscuro. D’altronde i poteri pubblici vivono una fase di grave perdita di credibilità e di legittimazione sociale.

In questo quadro i segnali di questi giorni sono molto preoccupanti, perché fanno temere che la grave crisi in corso porterà con sé una nuova stretta autoritaria, con poteri sempre più deboli e sempre meno sorretti dal consenso popolare, che scelgono la via breve della forza per non esporsi a contestazioni che potrebbero dilagare.

Se questa premessa è corretta, tutte le manifestazioni, anzi proprio le prime manifestazioni “contro il sstema”, saranno affrontate con un uso sproporzionato della forza da parte degli apparati di sicurezza, in modo che arrivi ben chiaro e immediatamente un messaggio di scoraggiamento a tutta la popolazione.

Ci saranno scontri e si  dirà che i manifestanti sono violenti e pericolosi, si prenderanno misure restrittive: è già successo dopo il corteo del 15 ottobre, con l’annuncio di misure come il “Daspo” applicato oltre i confini del calcio, con l’estensione dell’arresto in flagranza differita, con la dichiarazione – questa già introdotta – del cantiere di Chiomonte in Val di Susa come luogo di rilevanza strategica nazionale.

Michael Moore in un suo famoso documentario diceva che il capitalismo è incompatibile con la democrazia. In realtà il capitalismo ha dimostrato nei secoli di poter convivere con qualsiasi tipo di regime, ma anche in questo non c’è nulla di rassicurante.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: