Skip to content

Economista che convince non si ascolta

27 agosto 2011

Emblematica, oggi, la pagina dei commenti di Repubblica. L’articolo di apertura è di Tito Boeri, che gira attorno alle solite questioni inerenti la manovra finanziaria del governo, criticando la debolezza della controproposta del Pd, ma giungendo a conclusioni che non si discostano in nulla dal pensiero e dalla pratica correnti: “Bisognerà”, scrive Boeri, “dimostrarsi in grado di tagliare in modo permanente la spesa corrente e di saper fare quelle riforme strutturali che aumentano la partecipazione al lavoro e la dimensione dei mercati permettendoci di tornare a crescere“.

E’ il mantra ricorrente in questi mesi: servono misure per lo sviluppo e il ritorno alla crescita. Lo dicono tutti gli economisti, tutti gli esperti, tutti i politici, di maggioranza e di opposizione, e nessuno si sente in dovere di spiegare che cosa davvero intenda: di quali produzioni parli, ad esempio. Quali prodotti si immagina di realizzare? Come si pensa di venderli? E a chi? Quali consumi dovrebbero crescere fra popolazioni impoverite dalla disoccupazione e impaurite dai tagli ai servizi?

Nell’articolo sotto quello di Boeri, ecco l’analisi di Giorgio Ruffolo – altra generazione anagrafica e culturale, di uomo politico e studioso cresciuto all’epoca del primo centrosinistra, quando si parlava di programmazione pubblica, concetto oggi aborrito da tutti – il quale mostra quanto sia insensata la fideistica fiducia nei Mercati, o nel Mercato, che persiste a dispetto del disastro in corso. Ruffolo difende la funzione dei poteri pubblici, dell’azione per il bene collettivo a prescindere dagli egoismi individuali e dai poteri taumaturgici che vengono loro attribuiti.

Fra Boeri e Ruffolo, il più convincente è indubbiamente il secondo. Ma il più ascoltato e il più accreditato è ancora Boeri.  Miracoli del “pensiero unico”.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: