Skip to content

L’indignazione diventerà azione?

15 giugno 2011

E’ davvero confortante la risposta della gente alle presentazioni del nostro libro “L’eclisse della democrazia”. Anche ieri sera a Parma, al circolo Arci Zerbini, la sala era affollata e per un paio d’ore l’esposizione mia e di Vittorio Agnoletto si è intrecciata con le domande e le considerazioni dei presenti. L’esito dei referendum, con la clamorosa conferma popolare di quesiti che cozzavano frontalmente con l’ideologia liberista imperante da anni e anni, ha aggiunto un nuovo, importante elemento di riflessione sull’eredità di Genova G8 e sull’attualità dei temi posti dal movimento affermatosi  fra Seattle, Porto Alegre e Genova.

In genere chi ascolta resta scioccato nell’apprendere quali e quante manovre siano state condotte prima per ostacolare le inchieste della magistratura, poi per vanificare sul piano politico e amministrativo le conoscenze storiche acquisite sui fatti e l’esito clamoroso dei processi, chiusi in secondo grado con numerose condanne di agenti, funzionari e  dirigenti di polizia. E’ una cognizione che a molti è sfuggita, ma che suscita grande indignazione. Ora si tratterebbe di trasformare questa indignazione in azione. A cominciare dalle proposte di riforma delle forze dell’ordine.

Parma, Arci Zerbini, 14 giugno 2011. A sinistra: Paolo Fornaciari e Vittorio Agnoletto
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: